Salta Menù|

Testata paese

IL PAESE - lunedý 24 luglio 2017 

Sei in: »Portale di Sant'Anna di Stazzema »IL PAESE


il paese









[NOTIZIE]

Spike Lee a Sant’Anna di Stazzema

Immagine: Spike Lee assieme ad Enrico Pieri e Mauro Pieri

Il film: un evento di livello mondiale

Il regista americano Spike Lee ha girato a novembre alcune scene del film "Miracle at St.Anna - Miracolo a Sant’Anna" a Sant’Anna di Stazzema. L’opera è liberamente tratta dal libro di James Mc Bride dall’omonimo titolo che narra (come si legge nella copertina del libro edito in Italia da Rizzoli), "nei toni magici e suggestivi di una fiaba, le coraggiose vicende di quattro soldati americani di colore impegnati in una duplice, estenuante battaglia contro l’esercito tedesco e contro i pregiudizi razziali di chi li circonda".

Trama del libro
L’Eccidio di Sant’Anna di Stazzema è sullo sfondo e il libro, così come il film, che uscirà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo nel 2009, trae spunto da questo tragico episodio. Protagonisti i soldati della Buffalo, la divisione americana costituta da militari di colore, che ha dato un enorme contributo alla liberazione del Paese, e il piccolo Angelo, sopravvisuto alla strage, che riesce a mettrsi in salvo grazie all’amicizia di Sam Train che si prende cura di lui affidandolo ai misteriosi poteri di un frammento di statuta, un amuleto fatato da cui il soldato non si separa mai. Il film- come ha più volte ricordato il regista Spike Lee e la produzione della Panorama Film- non è quindi un documentario sull’Eccidio. Seppur minuziosamente attinente alla realtà, con una ricostruzione dell’ambientazione e dei dialoghi curata da regista in maniera maniacale e basata su fonti storiche accertate, l’opera è liberamente tratta dal romanzo.

Le riprese
Le riprese si sono svolte a cavallo tra ottobre e novembre 2007, quando la troupe composta da più di 300 elementi è salita a Sant’Anna. Nelle settimane precedenti la piazza della chiesa era stata adattata alle esigenze sceniche intonacando la facciata conferendole l’aspetto del 1944 e realizzando alcune opere scenografiche. Il regista era già venuto un paio di volte, in estate, per svolgere dei sopralluoghi sia a Sant’Anna che sulle Apuane. Salito all’Ossario, la commozione è stata evidente. Disponibile e coridale con tutti, Spike Lee ha dichiarato fin dal primo momento di amare questo film e di voler produrre un’opera importante. Ma l’aspetto fondamentale è quello divulgativo : grazie a "Miracolo a Sant’Anna" milioni di persone in tutto il mondo verranno a conoscenza del sacrificio di 560 innocenti massacrati il 12 agosto del 1944.



il portale

  Scegli il percorso


  Newsletter

Se vuoi ricevere informazioni sulle nostre iniziative iscriviti alla nostra newsletter.


  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale di Sant'Anna di Stazzema