Salta Menù|

Testata iniziative

LE INIZIATIVE - lunedì 10 dicembre 2018 

Sei in: »Portale di Sant'Anna di Stazzema »LE INIZIATIVE


le iniziative






[INIZIATIVE ED EVENTI]

Lettura per Sant’Anna. 2005

Drammaturgia e Regia di Luca Zingaretti

Immagine:


Sabato 17 settembre 2005 - ore 21:00 - Piazza della chiesa, Sant’Anna di Stazzema

Con:
Luca ZINGARETTI
Maria Cristina FIORETTI
Biancamaria LELLI
Gianluigi FOGACCI

Musiche eseguite da:
Rosario GENOVESE primo violino
Elena CENTURIONE secondo violino
Paola EMANUELE viola
Giuseppe MULE’ violoncello



Collaborazione e ricerca dei testi Nuccio SIANO
Collaborazione alla drammaturgia
e Aiuto Regia Manuela RISPOLI
Direzione Tecnica Giuseppe SABATINO
Servizi Tecnici TECNOSERVICE
Staff video VIDEOPLAY
Ufficio Stampa MORGANA
Produzione Esecutiva
Franco CORTESE

Perchè Sant’Anna di Stazzema.
Luca Zingaretti ci parla del progetto.

Lo spettacolo
Una voce solista, un oratorio di tre attori, la musica di quattro strumentisti. Un “copione” fatto di documenti storici, testimonianze, resoconti dei processi, articoli di giornale. Per far parlare direttamente la storia e ricordare, senza retorica, senza discorsi, quello che successe proprio lì, nella piazza e sul sagrato della piccola chiesa di Sant’Anna di Stazzema, il 12 agosto del 1944. E’ così che Luca Zingaretti, autore e regista, oltre che attore, della “Lettura per Sant’Anna di Stazzema”, ha scelto di mettere in scena il dramma, che sarà rappresentato in prima assoluta il 17 settembre nella piazza della chiesa.
Quello di Sant’Anna fu uno dei più drammatici eccidi nazifascisti che l’Italia abbia conosciuto: 560 le vittime, quasi tutte donne, bambini, anziani. Un intero paese messo a ferro e fuoco. Difficile, se non impossibile, raccontare l’orrore di quel giorno. Zingaretti ha scelto di farlo per frammenti, recuperando testimonianze e documenti e costruendo una lettura teatralizzata.
L’evento è stato presentato alla stampa a Firenze, nella sede del Consiglio regionale della Toscana. “Innanzi tutto, un grazie forte e convinto a Luca Zingaretti e ai suoi collaboratori, che, ci tengo a dirlo, non hanno voluto un solo centesimo per questo lavoro – ha dichiarato Alessandro Starnini, vicepresidente del Consiglio toscano, in occasione della presentazione dell’evento - Una lavoro ancora più importante in quanto nasce appositamente per Sant’Anna di Stazzema, in un anno che resterà come una pietra miliare per tutte le comunità che sono state vittime di stragi o eccidi da parte dei nazifascismi: è di pochi mesi fa la sentenza del processo che ha portato a dieci ergastoli, una sentenza di giustizia, non di vendetta”. “Ancora molto resta da fare. Soprattutto ci rimane un compito essenziale, e in questo il lavoro di Luca è un aiuto preziosissimo: il compito di raccogliere la memoria e consegnarla ai più giovani perché la usino, come spesso mostrano di saper fare egregiamente, senza retorica e con passione convinta”.
“In questi anni di rapide e tragiche trasformazioni – ha detto Zingaretti – agire sulla memoria per me è fondamentale: significa trovare le nostre radici, capire da dove veniamo e quindi anche costruirsi la propria identità, un’identità che sappia aprirsi all’altro. E’ questo il senso che sta sotto alla nostra iniziativa. Non è uno spettacolo – ha sottolineato – è una lettura, fatta di documenti, testimonianze dirette, riflessioni. Un modo per trascorrere insieme un momento di raccoglimento. Un modo, anche, per restituire qualcosa ai tanti che non solo hanno subito quegli eventi, ma negli anni successivi, fino al processo, hanno dovuto subire anche il silenzio, la mancanza di volontà sulla ricerca dei responsabili”.
Sant’Anna oggi è Parco Nazionale della Pace, un luogo sacro come Assisi o Gerusalemme, un luogo che ha dovuto conoscere l’orrore per divenire sacro. Sant’Anna è il Centro Regionale della Resistenza, il Museo Storico, è la lapide che riporta l’ode di Calamandrei a Kesserling: ”Lo avrai camerata Kesserling il monumento che pretendi da noi italiani…”, Sant’Anna è un luogo dove fermarsi ad ascoltare; per crescere.
Raggiungeremo lo scopo che ci siamo prefissi, se il nostro spettacolo andrà in questa direzione, se riusciremo a far sentire le voci di allora e a onorare una pace troppo spesso ingiuriata

La “Lettura per Sant’Anna” ha avuto il sostegno, oltre che del Consiglio regionale toscano, anche della Provincia di Lucca e del Comune di Stazzema, con la collaborazione dell’Associazione Martiri di Sant’Anna, del Parco Nazionale della Pace, del Museo storico della Resistenza, del Comitato per le onoranze ai Martiri di Sant’Anna.



il portale

  Scegli il percorso


  Newsletter

Se vuoi ricevere informazioni sulle nostre iniziative iscriviti alla nostra newsletter.


  Ricerca

Ricerca

» Ricerca Avanzata


  MOSTRE




Stampa questa Pagina | Segnala questa Pagina | Torna Su


Portale di Sant'Anna di Stazzema